Se ti piace questo articolo regalami un tuo
documento non salvato

Come recuperare un file Word non salvato, anche file Excel e PowerPoint

In seguito a un crash del sistema o all’improvvisa mancanza della corrente elettrica, potrebbe capitare di perdere le modifiche apportate al documento Microsoft Office WordExcel PowerPoint sul quale si stava lavorando.

Per impostazione predefinita la suite Microsoft Office memorizza nella directory C:\Users\Utente\AppData\Local\Microsoft\Office\UnsavedFiles i file non salvati di Word, Excel e PowerPoint, nella quale si potrebbe dunque ritrovare il documento in questione.
Per tentare il recupero, in alternativa alla directory sopra indicata, più comodamente si può utilizzare direttamente l’editor Word, Excel o PowerPoint a seconda del file che si intende recuperare. Più nello specifico dopo aver lanciato l’editor procedere come segue.
In Word cliccare Nuovo > Documento vuoto quindi nella barra dei menu cliccare File > Apri e in fondo alla lista documenti fare clic sul pulsante “Recupera documenti non salvati” come nell’esempio sotto in figura:
Recuperare documenti Word non salvati
Verrà così aperta la cartella “UnsavedFiles” nella quale, se è presente, selezionare il file non salvato e cliccare il pulsante “Apri” per aprirlo nell’editor di Word, dal quale ora lo si potrà salvare sul disco cliccando File > Salva o Salva con nome.
Per quanto riguarda il recupero dei file Excel e PowerPoint il procedimento è lo stesso.
In Excel si deve cliccare Nuovo > Cartella di lavoro vuota, quindi nella barra dei menu cliccare File > Apri e in fondo alla lista fare clic sul pulsante “Ripristina cartelle di lavoro non salvate“, quindi selezionare l’eventuale file presente e cliccare il pulsante “Apri” per aprirlo nell’editor di Excel dal quale si potrà poi procedere al salvataggio in locale cliccando File > Salva o Salva con nome.

In PowerPoint si deve cliccare Nuovo > Presentazione vuota, quindi nella barra dei menu cliccare File > Apri e in fondo alla lista fare clic sul pulsante “Ripristina presentazioni non salvate“, quindi selezionare l’eventuale file presente e cliccare il pulsante “Apri” per aprirlo nell’editor di PowerPoint dal quale si potrà poi procedere al salvataggio in locale cliccando File > Salva o Salva con nome.

Tenere in considerazione che di default le modifiche apportate ai file Word, Excel e PowerPoint vengono automaticamente salvate ogni 10 minuti, ma all’occorrenza è possibile ridurre tale tempistica a 1 minuto in maniera tale che in seguito a eventuale imprevisto, il lavoro perso ed eventualmente non recuperabile, sia ristretto solamente agli ultimi 60 secondi.

Per cambiare il tempo di salvataggio automatico dei file, a prescindere dall’editor Word, Excel o PowerPoint portarsi in File > Opzioni > Salvataggio e qui modificare il valore “Salva informazioni di salvataggio automatico ogni n° minuti/o“.

About Roberto Ercolese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *