Interessanti novità dall’universo tecnologico

0
Interessanti novita dallun
Interessanti novita dallun

Ecco a voi Apple VR, visore per la realtà aumentata che rivoluzionerà il modo di giocare, guardare video e comunicare

Manca solo un anno e tra un po’ di tempo guardandoci indietro potremmo dire che noi c’eravamo, che noi abbiamo vissuto quella che è stata una vera e propria rivoluzione che ha avuto come protagonista la realtà aumentata. Sì perché nel 2022 Apple ci stupirà con il suo nuovo visore per la realtà aumentata, Apple VR, che sarà molto diverso rispetto a quelli di Oculus, società leader di settore acquisita da Facebook. Siamo di fronte a nuove migliorie tecniche o c’è sotto qualcosa di più? Proviamo a scoprirlo insieme.

Qualità delle immagini insuperabile e non solo

campo fiorato

Il prodotto di casa Cupertino che – lo ricordiamo – verrà lanciato sul mercato nel 2022 è pronto a rivoluzionare totalmente il concetto di realtà aumentata/realtà virtuale. Grazie a un doppio display 8k, una dozzina di fotocamere e una sofisticata tecnologia per il tracciamento di occhi e mani, il visore VR di Apple permetterà di eliminare quasi del tutto quel confine sempre più sottile che ancora esiste tra realtà e realtà virtuale.

Gli ambiti di applicazione di questo comodo visore sono ovviamente infiniti. Pensate ad esempio ai videogamer della prima ora, nati e cresciuti con il NES o con il Sega Master System, a cui staranno già brillando gli occhi alla notizia che il futuro dei videogiochi sempre più immersivi è oggi e non più tra qualche anno! Indossando Apple VR, il piacere di giocare o, meglio, di “videogiocare” non sarà infatti più lo stesso. La qualità delle immagini offerte e il rendering delle ambientazioni 3D sarà talmente impareggiabile da far dimenticare che non si è più seduti sul divano di casa. Non ci credete? Risentiamoci tra un anno circa e poi ci direte.

Scherzi a parte, ma fino a un certo punto, sappiate che Il bello di questo prodotto tecnologicamente avanzato è che verrà assemblato impiegando componentistica di ultima generazione. Si vocifera infatti che i nuovi chip, sempre Apple Silicon, saranno più potenti rispetto agli attuali M1. Insomma assisteremo a un upgrade lato hardware non indifferente, come non indifferente sarà il probabile utilizzo di un sensore LIDAR rivisto apposta per Apple VR.

Il sensore LIDAR, per semplificare, è quello che “gira” su IPhone 12 Pro Max, IPhone Pro e iPad Pro 2020 e permette di scannerizzare ogni ambiente in modo da restituire mappe 3D che mescolano la realtà con il mondo digitale. Se avete provato almeno una volta in vista vostra Pokémon Go, uno dei nuovi giochi online basato su realtà aumentata geolocalizzata, probabilmente avrete capito di cosa stiamo parlando.

Tante qualità e un piccolo ma grande difetto

Apple VR sarà certamente un gioiellino tecnologico che nel 2022 non avrà rivali perché, come detto, non è il solito visore per la realtà aumentata ma è un visore con doppio display 8k che rivoluzionerà non solo il modo di giocare ma anche quello di guardare video e di comunicare.

Però c’è un però: il prezzo. Apple VR dovrebbe essere piuttosto costoso – si parla di un prezzo di lancio di circa 3000 dollari. Ok, va bene partecipare alla rivoluzione che tra un anno avrà come protagonista la realtà aumentata ma il costo ci pare un po’ eccessivo. Apple VR, insomma, avrà tante qualità – e alcune di queste ve le abbiamo menzionate precedentemente – ma anche un piccolo ma grande difetto.

I prodotti di casa Cupertino, si sa, sono ottimi, di nicchia e non per tutti, dunque non abbiamo comunque dubbi sul fatto che il visore di nuova generazione spopolerà soprattutto in America. Non aspettiamoci sconti o promozioni particolarmente interessanti perché non è nella politica di Apple, ma possiamo aspettarci che Apple possa lanciare sul mercato un secondo modello VR che possa vantare prestazioni meno performanti ma simili al gemello di punta.

Per esempio si potrebbero impiegare i “vecchi” chip M1, già oggi molto performanti, tenendo come punto fermo l’impiego del doppio display 8K. Non sarà molto ma è già un inizio per limare il prezzo finale. Non vogliamo certo sostituirci a Apple – per carità – ma speriamo ci pensi un po’ su perché anche noi vorremmo partecipare alla rivoluzione che si terrà tra un anno e che avrà come protagonista la realtà aumentata!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui