Windows 365: ecco il Cloud PC di Microsoft

0
WindowseccoilCloud
Windows 365 ecco il Cloud

Come previsto, è giunto l’atteso annuncio ufficiale di Windows 365. È questo il nome definitivo scelto da Microsoft per il servizio, indicato più volte da rumor e indiscrezioni come Cloud PC. La presentazione è avvenuta in occasione dell’evento Inspire dedicato da gruppo di Redmond ai suoi partner.

Windows 365: cos’è e come funziona

Sfruttandone le funzionalità, gli utenti saranno in grado di accedere a una copia virtuale del PC attraverso il cloud di Azure, con impostazioni, applicazioni e contenuti personalizzati nonché sempre sincronizzati. C’è già anche una data di lancio: 2 agosto 2021. Sarà inizialmente riservato alle imprese, ma una versione consumer dovrebbe arrivare più avanti, forse entro l’anno. Di seguito un video con le caratteristiche principali.

Windows 365 unisce l’efficienza e la sicurezza del cloud alla versatilità e alla semplicità di un PC per aiutare i team e le organizzazioni a essere più agili e produttivi.

Tra i dispositivi compatibili con quello che viene definito Windows ibrido per il lavoro ibrido ci sono PC con piattaforma Windows e macOS, ma anche dispositivi mobile (presumibilmente solo tablet) basati su Android e iOS.

Windows 365 permetterà di scegliere tra Windows 10 e Windows 11 (una volta che quest’ultimo sarà disponibile), accedendovi attraverso una inedita tecnologia di virtualizzazione, optando per diverse risorse remote a seconda delle specifiche esigenze. Saranno in totale 12 le configurazioni proposte per le formule Business ed Enterprise, tutte basate su Azure Virtual Desktop. Ogni Cloud PC disporrà di una CPU, 2 GB di RAM e 64 GB di storage nella sua incarnazione base, raggiungendo otto CPUs, 32 GB di RAMe 512 GB di storage in quella più potente.

Stando a quanto dichiarato da Microsoft, lo sviluppo ha preso il via prima che la crisi sanitaria spingesse lo smart working su larga scala, costringendo i professionisti di tutto il mondo a collaborare dalle loro abitazioni. Oggi, affrontando il rientro in ufficio e con molti che guardano al futuro sposando la visione Hybrid Work condivisa dal gruppo, una soluzione di questo tipo può risultare utile.

Sicuro “by design” e progettato secondo il principio Zero Trust, Windows 365 protegge e memorizza le informazioni in cloud, e non sul dispositivo, fornendo un’esperienza sicura e produttiva per tutti i lavoratori, dai tirocinanti ai dipendenti, dagli sviluppatori software agli Industrial Designer.

 

PS: se ti è piaciuto questo articolo, regalami un tuo mi piace.
Articolo precedenteWhatsApp e cybercriminali: i numeri di telefono di 50 milioni di italiani sono in vendita
Articolo successivoCome verificare lo stato degli hardisk
Web designer e webmaster freelance. Appassionato di comunicazione e nuove tecnologie, sviluppo e gestisco siti web vetrina, e-commerce, magazine dal 1995. Studio l’usabilità dei siti per una migliore fruizione dei contenuti da parte degli utenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui